Varie



16 Nov 10

La notizia che Alemanno vorrebbe chiudere il Museo Storico della Liberazione di Roma di via Tasso (edificio che prima di divenire museo fu utilizzato come carcere e spazio in cui venivano torturati ebrei, partigiani e antifascisti) “ispira” questi versi di Vox Populi che, mai come in questo caso, invitano giustamente alla resistenza.

.. continue reading ..


Filed under: Varie

Trackback Uri






27 Ott 10

Come gli habitué del blog potranno notare, in questi ultimi giorni i pasquinanti continuano a mandarci i loro versi sempre più assiduamente, mentre da queste pagine virtuali sono scomparse le pasquinate “di strada”. Il fatto è che da alcune settimane l’affissione ai piedi o accanto alla statua è diventata  impossibile! Non è una novità – si erano verificati fatti analoghi durante l’estate e sporadicamente anche prima – ma la situazione sta diventando ora “chirurgica”, con i pasquinanti ridotti a provvedere da sè ai supporti per l’affissione, rimossi da ignoti con tempismo per lo meno “singolare” e sistematico.

Occorre denunciare questo schifo, l’atteggiamento di chi ostacola con violenza (perchè la rimozione delle bacheche e dei cartoni è un atto violento e non autorizzato) l’espressione non solo delle idee, ma anche di una tradizione vecchia di secoli. Pasquino ne ha viste tante, ha visto persino il fascismo, che per alcuni anni gli ha tappato la bocca: ecco, costoro che sistematicamente impediscono la libera espressione della nostra statua parlante, proprio ai fascisti si richiamano e assomigliano. Tanto per non dimenticare che il nostro passato non è mai veramente passato…

In ogni caso, almeno questa bacheca virtuale non potranno toccarla. I pasquinanti possono continuare a scriverci e a mandarci pasquinate: noi continueremo a pubblicarle, cercando di rendere un servizio alla libertà d’espressione oltre che un omaggio a Pasquino. Nella speranza di poter risolvere questo problema al più presto.


Filed under: Varie

Trackback Uri






28 Lug 10

E’ con una certa contentezza che annunciamo che questo blog è pronto a soddisfare una delle “missioni” per le quali era nato: non solo dare voce all’attuale dissenso contro il potere, alle pasquinate che ogni giorno vengono affisse sulla statua, ma riportare anche in vita la voce di una Roma che non c’è più, quella dei secoli passati.

La storia del Pasquino comincia all’inizio del Cinquecento e da allora poche volte si è fermata: da punto di ritrovo per il “festival dell’epigramma studentesco” dei ragazzi dell’Università La Sapienza del rione Parione – quale era in origine all’inizio del XVI secolo – la statua è presto diventata voce di un dissenso ben più piccante, “violento” e più genuinamente romanesco. Le pasquinate come le conosciamo oggi sono cominciate a fiorire già ben prima della metà del Cinquecento e solo il fascismo ne ha (nemmeno totalmente, peraltro) ridotto la frequenza.

Dai prossimi giorni cominceremo quindi ad affiancare alle pasquinate contemporanee quelle di un periodo ben preciso, che va dal 1750 al 1880: insomma fino all’Unità d’Italia. Un modo per raccontare una Roma ancora papalina, scossa però da moti risorgimentali e da quell’avversione verso il potere temporale della Chiesa che sempre l’ha contraddistinta nei secoli.

Queste pasquinate ricadranno tutte sotto la categoria pasquinate d’altri tempi e verranno poi suddivise in sotto-categorie, a seconda del papa a cui erano rivolte (e quindi del periodo storico d’appartenenza). Buon divertimento!


Filed under: Pasquinate d'altri tempi,Varie

Trackback Uri






27 Lug 10

In piena ondata di proteste contro la “legge bavaglio” e a poche settimane dal gesto dei soliti ignoti che hanno divelto la bacheca del Pasquino (riducendo i pasquinanti a usare cartoni e mezzi improvvisati per le affissioni), questa foto, scattata pochi giorni fa, è quanto mai simbolica e potente.

Il Pasquino imbavagliato è una forma di protesta silenziosa ma forte, che sfrutta il simbolo della statua che da secoli urla contro le ingiustizie. Imbavagliare anche lei vuol dire veramente tappare la bocca anche all’ultima voce del dissenso.


Filed under: Varie

Trackback Uri






17 Mar 10

Il Pasquino riemerso dal restauro aspetta ancora le prime pasquinate, ma nei giorni precedenti ci si chiedeva da più parti se ora la (nuovamente) bianca pietra della statua sarebbe tornata ad essere coperta dai foglietti e dalla colla oppure se si sarebbe provveduto ad una soluzione alternativa, cercando di preservare il più a lungo possibile il lavoro appena effettuato. Chi vi scrive ha ascoltato al riguardo pareri contrastanti tra “gli uomini della strada”.

Pare che i Beni Culturali abbiano detto la loro e così da un paio di giorni, accanto alla statua, è apparsa la bacheca in legno  che potete “ammirare” in foto, sulla quale evidentemente gli autori dei versi satirici sono invitati ad affiggere le loro pasquinate, senza deturpare la base marmorea.

.. continue reading ..


Filed under: Varie

Trackback Uri






10 Mar 10

Dopo diversi mesi in cui è stato spostato, restaurato, riportato in sede, impacchettato e coperto in varie maniere, finalmente il nostro caro Pasquino è tornato a veder le stelle!

Nella giornata di ieri i Beni Culturali hanno restituito la statua alla vista di Romani e turisti. Il lavoro dei restauratori ci ha ridato un Pasquino più luminoso e bianco e – ovviamente – più pulito. Starà ora alla fantasia degli autori delle pasquinate cominciare a “riadornare” la statua con gli ormai immancabili foglietti.

Noi di Pasquinate.it festeggiamo questa giornata aggiornando la nostra fotogallery, ora molto più ricca e più bella di prima. Non perdetela e buona visione!


Filed under: Varie

Trackback Uri






26 Feb 10

Pasquinate.it saluta tutti i suoi lettori e dà inizio oggi alla sua “avventura”, che intende riportare fedelmente sulla rete le pasquinate che ogni giorno (anzi, ogni notte!) vengono affisse sulla celebre statua parlante romana del Pasquino.

Le finalità del nostro progetto sono spiegate nella sezione apposita del blog: invitiamo pertanto tutti non solo a leggere e commentare i versi che pubblicheremo quotidianamente, provenienti direttamente dalla statua e dagli anonimi autori della strada, ma anche a scriverci e a proporci le vostre pasquinate, che provvederemo a pubblicare nella sezione apposita. L’indirizzo per scriverci lo trovate qui a fianco (e in ogni pagina). Oppure potete utilizzare il form apposito. Non esitate a contattarci!

Il blog apre in un periodo un po’ singolare della storia recente del Pasquino, in quanto da qualche mese (e per i prossimi tempi) la statua è sotto restauro. In attesa che i tecnici dei Beni Culturali ce la restituiscano più bella di prima, l’aspetto con cui si presenta ai romani e ai turisti è quello della foto qui accanto: avvolta in un sacco bianco di tela, ma mai priva di pasquinate, che vengono regolarmente incollate nottetempo sul sacco stesso o appese al collo del Pasquino.

Se volete dare uno sguardo a come appariva la statua fino a prima dell’inizio dei lavori di restauro, passate nella fotogallery del blog: le foto fanno parte dell'”archivio della rete”, ma non appena il Pasquino sarà di nuovo “spacchettato”, provvederemo a fotografarlo e a presentarvelo nel suo nuovo splendore.

Buona lettura e buon divertimento!


Filed under: Varie

Trackback Uri