22 Mag 19

Un oceano di striscioni e lenzuoli in giro per l’Italia dà il “benvenuto” ai comizi di Salvini, in attesa che la Digos li rimuova uno per uno. Romolaccio ci tesse le sue rime, con la pasquinata di oggi.

COMMIZZIOPS

“Accusì, co la Madonna,
er Dio Po, co li mia strilli,
ecco che la Lega sfonna!”
Epperò, co li cartelli
e li cori, li striscioni,
je se fa; “Sete fresconi…!”
RE NUDO, M’ILLUDO


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento