27 Ott 18

Impiccetta commenta con questa ottimi versi la decisione di liberare Domenico Lucano, sindaco di Riace, dagli arresti domiciliari. Decisione che però – dall’altro lato – lo relega a una sorta di esilio, negandogli la possibilità di risiedere a Riace.

ER PEGGIO

Mimmo, l’hanno liberato!?
Epperò dicheno: “Fora,
pe via che mo cià stufato…
Cor divieto de dimora,
l’arostimo su la brace
e se fa scordà Riace!”


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento