24 Lug 18

Sul dramma dei migranti si esprime anche Er Verzaccio, che sfrutta i suoi versi per ricordare la triste fine che tocca a coloro in transito per (o rispediti nei) centri di detenzione libici.

SPERANZE!? A FONNO!

Cor dì: “Me sa che quelli male stanno
e nun ciavemo qua le medicine…”
Li libbici – co quer Salvini – fanno
a li migranti fà ‘na brutta fine.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri


1 commento



Lascia un commento