10 Ott 17

Renzi riparte con il treno della campagna elettorale e Versus lo mazzuola prontamente, con questi divertenti versi.

IL GIRONE

In attesa dell’inciucio
e del nuovo “sta sereno”,
Renzi parte, con l’ufficio
propaganda, su quel treno
che per le 100 città
sol fregnacce porterà.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri


2 Comments

  • Impiccetta says:

    DAR TREN0
    Renzi, mo BankItaja
    vole, pe via der fatto
    che LUI le teste taja,
    e strilla: “Nun so’ matto
    ma si movo le cianche,
    vojo pijà le banche…!”
    BOSCHIANO

  • Er verzaccio says:

    RENZINGIRO
    Matteo mo troppo patisce,
    puro si viaggia cor treno,
    senza Grasso dimagrisce,
    magna,beve der veleno
    quanno becca ‘ste tranvate…
    Epperò se l’è cercate



Lascia un commento