2 Giu 16

Saviano-scorta

Ancora un’ennesima quanto offensiva dichiarazione sulla scorta data da anni allo scrittore Saviano: stavolta è il senatore D’Anna a spararla. A Talpone il ruolo di biasimarla in rime.

VIA LA SCORTA!

Padrone d’un’Italia schiavizzata
ove soltanto SI vuole sentire,
or chiama D’Anna, per la fin segnata
di tal Saviano, che sa dissentire…


Categoria: Italiane in versi

Trackback Uri



Lascia un commento