25 Mag 16

Italian Premier Matteo Renzi meets Greek Prime Minister Alexis Tsipras

Con questa lunga pasquinata, Contrasto ci racconta lo stile della politica di Renzi, nonché il suo stesso concetto di potere e consenso, da far maturare grazie a una stampa serva, a politici conniventi per motivi di interesse personale e a un referendum – come quello autunnale – che modelli la legge Costituzionale a suo piacimento.

LA NUOVA SVENTURA

Decretinando va mattina, sera,
per un consenso tutto taroccato
ad usum casalinghe di Voghera,
come da tempo fu raccomandato
dal parentado suo: tanti Fratelli
ad iniziare da Berlusca, Gelli.

Così, Stampa-Repubblica, Corriere,
Libero, Tempo, Foglio, RAI-Dell’Orto…
un “exercitus lardi” con piacere
conduce sempre, con il collo torto,
una campagna certo devastante
per rendere puttane pur le Sante.

Con i voti comprati, con Verdini
ormai da tempo certa sua stampella
e con l’arrivo di cotal Casini,
il bullo si ritiene vera stella
nel firmamento del politichese
per male governar il Bel Paese.

Controriforma prostituzionale
resa financo più pericolosa
con la Boschite, infezion virale
che pur la cacca fa vedere rosa
per rendere così, con l’ottimismo,
più facile l’avvento del Renzismo.

Renzismo che, senza Fascio Littorio
ma con lo stesso fine (comandare)
or usa meglio pure quel Vittorio
Feltri, che certo sa cosa ben fare
per addestrare le nuove Legioni
di sempre troppi Renzi-Centurioni.

Né basta, la mordacchia già funziona
con il timore di restar al verde
ma pure la Giustizia voglion prona
e fan sapere che se Renzi perde
verrà l’inferno, con il gran tormento
d’un collettivo gran licenziamento.

Diffusion del terrore programmata
per rendere total la sudditanza,
con la Costituzione devastata
e la sicura fin d’ogni speranza
d’aver ancora, pur nel RENZImpero,
libertà d’espressione, di pensiero.

Vota d’ottobre NO, per preservare
l’Italia dal pericolo più vero:
quello di chi potrebbe governare
dipingendo di nuovo con il nero
menti, camicie, vita, col futuro
che certo si farebbe molto scuro.


Categoria: Italiane in versi

Trackback Uri



Lascia un commento