23 Feb 15

prostituta-latina-prostitute

Il sindaco Marino pensa di introdurre una zona a luci rosse nel IX Municipio di Roma. Il Prefetto Pecoraro è contro il progetto: “Significherebbe dire che la prostituzione è lecita”. Anche l’Osservatore Romano all’attacco: “Siamo indignati”. Mario Rendina ci ricama sopra con un titolo geniale, che è tutto un programma.

MUNICIPIO XXX

Come se fa, su a norde, a Ammésterdamme,
vorremmo mette ‘n quartiere a luci rosse,
‘n modo da fermà tutto er bailamme
de le mignotte piccole e le grosse,

in giro qui pe’ Roma a fà le fiamme.
Pe’ fà così ce vônno ‘n par de mosse:
prima d’ogn’antra offrì tutte le gamme
de prestazzioni, come gnente fosse,

poi súbbito avvertì tutte le mamme
che si er marito o ‘r fijo so’ beccati
a fallo fôri zzona o a pecoroni
devono dì se vanno condannati

solo a ‘na multa o ar tajo de’ cojoni.

Poi, si volessimo propio fà le prove
a fà sta cosa, e sceje er municipio,
nun se capisce perché deve esse er IX.
Bisognerebbe seguí l’antro principio

de offrì de l’erotismo er giusto mix,
co’ X, XX o, ar massimo, XXX.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento