30 Ago 14

tagli-PA

Mario Rendina torna a bacchettare i sindacati: è stato calcolato che nella Pubblica Amministrazione, le aspettative retribuite e i permessi concessi per motivi sindacali comportano un costo a carico dello Stato di 151 milioni di euro. Dal 1 settembre queste prerogative verranno dimezzate, ma i sindacati dicono che lo Stato spenderà di più, come sottolinea con ironia l’autore nel finale di pasquinata.

MEJO I PERMESSI

Da ‘n conto fresco, fatto ar Ministero,
er nummero de ggente de contorno
che ‘nvece de pensà a ‘n lavoro vero
co’r sinnacato ce cincischia attorno

è ‘na gran cifra, e nun è mistero
che tutti quanti so’ dei perdiggiorno.
Marianna la ministra, er vórto austero,
metà de li permessi butta ar forno

pe’ risparmià parecchi bijettoni.
Tanto p’èsse diverso, er sinnacato
dice che i conti fatti nun so’ bboni,
anzi, er risparmio dev’esse ribartato.

Sembra ‘n raggionamento da cojoni
ma invece è stato a lungo meditato
Ché ne le pubbliche amministrazioni
più sei presente e più danno è creato.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento