15 Lug 14

Calabria, la Madonna fa l'inchino al boss durante processione

A Oppido Mamertina la processione si ferma davanti all’abitazione di un noto mafioso e la Madonna viene fatta inchinare a rendere omaggio. Vanno via i carabinieri. Il prete continua la cerimonia. Il vescovo interviene per condannare il gesto oltraggioso.

Mario Rendina mette a contrasto il fatto di cronaca con certi suoi ricordi di gioventù.

INCHINO INVERTITO

Quanno da piccolo annavo ‘n processione
ed io davanti, ch’ero chirichetto,
ce fermavamo tutti a ‘na stazzione
che se trovava accanto a Chiarinetto.

Lì c’era zzi’ Marietta che malata
ormai da tanto tempo de diabbete,
‘na Madonnina aveva infiorettata
su ‘n altarino pieno de comete.

E, arrivanno lì, se ferma er prete
e attacca er canto der Sarve Reggina.
Tutta la ggente dietro je ripete
Chi piagne, o se ‘ nginocchia o ‘r capo china.

‘Na processione indegna a Mamertina
Lí è la Madonna ad omaggià ‘n mafioso!
De fretta se ne va er carabbiniere,
ma ar prete nun je sona vergognoso
e tira avanti co’ le sue preghiere.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento