11 Giu 14

sciopero-dipendenti-comunali

Er Versacciere riassume le ragioni del recente sciopero dei dipendenti del Comune di Roma, incolpando Marino di non aver cacciato i tanti messi ingiustamente su poltrone importanti dal suo predecessore, ma di aver tagliato gli stipendi degli altri.

NO MARINO, NUN SE FA

Ar posto de caccià li sorci neri
e li parenti tutti d’AleDanno,
taja li busse, puro li salari…
Alora, mo lo sciopero je fanno.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento