3 Giu 14

clini-corrado-imagoeconomica-258

L’ex ministro dell’ambiente, Clini, facente parte del governo Monti, è accusato di corruzione per un ben congegnato giro di tangenti su progetti internazionali di grosse dimensioni, che pare finisca sul suo conto cifrato “Pesce”, nella solita Svizzera. Mario Rendina riassume il caso, con il solito tagliente sarcasmo.

DAI MONTI AR MARE

Doveva esse ‘n governo d’emergenza
quello Monti, co’ tecnici fidati,
e co’ la dote de la competenza
T’esce fori ‘na torma d’esodati

che d’ogni protezione resta senza.
E t’esce una che parla senza voce
ma che la tira fori pe’ protegge
parenti e amici dicenno che nun nôce

e tutto è fatto pe’ seguì la legge.
Ma er peggio è quer ministro de l’ambiente
Rubba sòrdi su tutto, nun c’è scampo,
co’n sistema p’er quale la tangente

te fa er giro der mondo come er lampo
e approda ar conto “Pesce” finarmente.
Un sistema sicuro e senza inciampo
Da tecnico che nun je scappa gnente.

Dice: “Me piagne er core: nun è vero!”
Nun sarà come er pianto d’a Fornero?


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento