26 Mag 14

il-padrino

Eurostat rende noto che dal 2014 i Paesi della Comunità inseriranno nella contabilità nazionale e quindi nel calcolo del PIL, anche una stima delle attività illegali quali traffico di stupefacenti, servizi della prostituzione e contrabbando. Mario Rendina ci ricama sopra da par suo, ironizzando sul fatto che “le mejo nostre industrie nazzionali” “ce porteranno un bumme senza uguali”.

ME S’ARZA ER PILLE

Sentite: “Annunzio vobbi er gaudio magnum”
Dite voi: Ma che sarà successo?
È stata cancellata l’una tantum,
‘n politico che ha detto: Mo’ confesso?

Più tera tera, è stato l’Eurostatte
che d’ora in poi ce dice che é permesso,
sippure che le cifre nun so’ esatte,
d’inserì ne li conti nazzionali
le cose che se dícheno illegali.

Tra queste più de tutto so’ evidenti
er vecchio contrabbando ‘n sigarette
er giro losco de stupefacenti
e li vari servizzi de marchette.

Le mejo nostre industrie nazzionali,
la ‘ndrangheta la mafia e la camora,
ce porteranno un bumme senza uguali
Ce leveranno tutta la zavora.

Pe’ nun parlà der grosso contributo
Dama Bianca, Corona e Lele Mora
potranno dacce, è bello e risaputo,
se de galera li mettemo fòra.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri


1 commento



Lascia un commento