3 Apr 14

renzi-preseidente

Francesco Di Stefano presenta Renzi sotto una luce particolare: quella del primo attore che vuole rimanere da solo sotto i riflettori, tanto da voler mettere da parte sindacati e parti sociali nelle varie trattative. E conclude preconizzando che spesso il gallo del pollaio finisce per diventare cappone…

GALLO O CAPPONE?

Da quello ch’è successo ner passato
nun è de certo la concertazzione
ch’en Paese più giusto cià lassato
tant’è che Renzi coje l’occasione

che se ne frega d’ogni sindacato
e che su questo chiude la quistione
perché co troppe teste ar tavolino
nun s’entravede luce de mattino.

Vò èsse lui er solo ner pollaro
che drento ce commanna e ce dispone
e annuncia quanno in celo se fa chiaro.

Nun so quale sarà la concrusione
e nun vorebbe che pen caso raro
da gallo se dimostra ch’è ‘n cappone…


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento