4 Mar 14

renzi_getty

Mario Rendinaci parla dei momenti che hanno preceduto la fiducia parlamentare al neo-governo Renzi: ci dice la sua sul programma enunciato dall’ex sindaco e sul discorso in generale. L’impressione che se ne ricava è quella di un uomo che vorrebbe dare la svolta ma “nun sa ‘ndo’ sta lo sterzo d’en Paese”.

ER PROGRAMMA DE RENZI – PRIMA DE DIJE DE SÌ

Er programma che c’ha spiegato Renzi
m’è sembrato cosí tanto diverzo
da quello che te credi o che te penzi.
Doppo tante parole nun é emerzo
che l’ínnice fumoso
d’en libraccio
che sei contento se te lo sei perzo.
Fórze perché é annato avanti a braccio
Ma fórze è che nun sa ‘ndo’ sta lo sterzo
d’en Paese che s’è ridotto a straccio
da anni ormai ne la monnezza immerzo
E che a tirallo fora da l’impaccio
un sínnaco che basti nun c’è verzo.
De più nun dico e pe’ mo’ me taccio
si no quarcuno me pija pe’ scherzo…


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento