4 Mar 14

renzi-preseidente

La pasquinata seguente conclude il distico di Mario Rendina, iniziato stamattina, sul pre e post- fiducia al governo Renzi. Questa seconda parte è uno sfogo su Renzi, sul suo aver preso il potere senza essere passato per le urne e sulla mancanza di indicazioni circa le fonti di finanziamento delle sue politiche future.

ER PROGRAMMA DE RENZI- DOPPO ER SÌ

…Nun posso stamme zitto e sai che faccio
Er governo che c’è mo’ te lo sferzo
sperando possa uscì fora dal laccio
pure se tanti stanno de traverzo.

Sto Renzi qui è oramai giá er terzo,
tra li capoccia che nun so’ votati,
a ripete di fronte all’univerzo
le cose che, volenno esse sarvati,
bisogna spigne avanti e no all’inverzo.

So’ le cose da quanno semo nati
‘A giustizzia che ‘n c’è, le tasse troppe,
giovini senza lavoro condannati,
la scola che procede co le toppe
dar timbro dei burocrati schiacciati.

Lui dice che fa tutto, vento in poppe
Ma stamme ‘n po’ a sentí, prima che mordi
Se so’ sapè da ‘ndo’ piji li sòrdi?


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento