17 Feb 14

letta-renzi-2

Dopo l’avvicendamento tra Letta e Renzi, Francesco Di Stefano butta giù questi versi romaneschi per riassumere le ultime ore ai piani alti del PD e per far notare come anche questa volta rischi di cambiare solo “er generale”, ma non il resto de “la truppa” al potere.

L’ESERCITO DI FRANCESCHIELLO

Co na manovra propio travorgente
er Furbo Fiorentino ar poro Letta
dar bavero j’ha preso la giacchetta
e l’ha buttato giù da prepotente.

Sur carozone mo sale a cassetta
e vento in poppa e tifo de la gente
ce core a scapicollo come gnente
convinto d’arisorve tutto in fretta.

Ciò l’impressione che da st’avventura
ciariva n’antra grossa fregatura
perché si cambi solo er generale

la truppa invece resta tale e quale:
n’esercito ch’è spiccicato a quello
che fu der re Borbone Franceschiello.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri


1 commento



Lascia un commento