17 Gen 14

morte-vignetta

Arrivano gli auguri di inizio anno anche da parte di Er Versacciere, che col suo romanesco da perfettamente voce a Pasquino, invitando tutti al coraggio del pensiero indipendente: “Nel gregge, giammai siate / quali pecore tosate!”

UOMINI SIATE…

Allora, brava Gente,
l’augurio di Pasquino
– qui scritto laicamente
per starVi più vicino –
è: “Nel gregge, giammai siate
quali pecore tosate!”
…E NON PECORE MATTE!


Categoria: Italiane in versi

Trackback Uri



Lascia un commento