9 Mar 13

napolitano_papa_quirinale

La pasquinata di oggi è firmata da un nuovo autore, Davide, che ci scrive questi versi romaneschi per commentare i rivolgimenti che la città di Roma sta passando in questi giorni, tra cambio di governo e di Papa. Il commento è sferzante: ciò che basta al popolino è in fondo giusto “mortadella e vino bono”: il resto poco importa, perché anche se tutto cambia, immutato rimane l’atteggiamento del popolo italiano.

LA FESTA DELL’ILLUSI

Su per colle Quirinale
già risona un gran brusio.
E’ er popolo de Roma
che sovrano già se sente.

Mortadelle e vino bono
è tutto quanto er necessario.
Cambia er Governo, cambia er Papa
ma non er popolo italiano.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento