8 Nov 12

Alla vigilia della partenza di Ingroia per il Guatemala (dove presiederà un organismo dell’ONU che si occupa di investigazioni e di analisi criminale), Contrasto scrive questi versi per accusare chi ha probabilmente spinto affinchè il magistrato si allontanasse dal nostro Paese e dal suo prezioso lavoro nell’ambito dell’antimafia.

PERCHE’ PARTE?

Figli d’una gran troia,
strumenti d’un potere
che per colpir Ingroia,
finge di non vedere
i tanti malfattori
che son tra lorsignori.
MALATTIA ITALIA


Categoria: Italiane in versi

Trackback Uri



Lascia un commento