3 Nov 12

Pasquinotto torna col suo immancabile romanesco e prende in giro la linea difensiva di Berlusconi nel “processo Ruby”, che prevede di far credere che nelle stanze dei vari palazzi non si siano mai consumati rapporti sessuali con le invitate.

L’URTIMA BALLA

Nun ce passa più ‘no spillo
(che ce so’ le minorenni)
epperò fa: “So’ tranquillo,
giudicante, tu m’offenni
quanno dichi, ner processo,
che facevo puro sesso”.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento