4 Giu 12

Pasquinotto protesta a suo modo, in romanesco, contro l’idea (per fortuna già accantonata) di dare il via libera alla costruzione della nuova discarica di Roma in quel di Tivoli (a Corcolle, per l’esattezza), a due passi da Villa Adriana, Patrimonio dell’Umanità secondo l’UNESCO.

CORCOLLECCHILI!
Li cari professori,
penzate che bellezza,
nun senteno lodori
manco de la monnezza
che metteno, contenti,
puro ne’ monumenti.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento