6 Mag 12

I versi romaneschi di Pasquinotto ci portano ovviamente a vicende capitoline, come le proteste dei tassisti che – non contenti di averla fatta franca anche in questa tornata di liberalizzazioni – si lamentano persino degli aumenti di tariffe concessi dal Campidoglio, a loro dire troppo bassi rispetto alle loro richieste! Mordace, ovviamente, il commento di Pasquino.

RICATTOPOLI

Li tassinari ladri
fanno li prepotenti,
fiji de cento padri,
nun vonno quell’aumenti
che Gianni je darebbe:
“E’ robba pe la prebbe!”


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento