9 Nov 11

A seguito dei 3 fatti che in pochi giorni hanno colpito e creato disagi vari alla città di Roma (le devastazioni dei black bloc della zona di San Giovanni, il nubifragio e il caos per l’apertura del centro commerciale a Ponte Milvio), Alemanno rompe i rapporti con i giornalisti di Repubblica, rei di aver dato la colpa proprio al sindaco della Capitale (e a chi sennò?). Pasquinotto ci racconta la storia, mettendo in bocca ad Alemanno 3 versi in romanesco parecchio azzeccati.

TUTTI ZITTI!

AleDanno, co li ricci
dar potere catramati,
mo che fa? Fa li capricci:
“A morì vann’ammazzati
‘sti cojoni de cronisti
che l’impicci l’anno visti!”


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento