24 Ott 11

Rimaniamo sul tema della caduta di Gheddafi, pubblicando questa riflessione in versi inviataci da Contrasto, che rivolge il suo pensiero ai migranti imprigionati nelle carceri libiche o finiti a morire in quel cimitero sotterraneo che è il Canale di Sicilia, in nome degli accordi stipulati tra il dittatore libico e il Cav. italiano.

PATTI I – LIBIA

E’ pure Sirte, presa?
Se trovano Gheddafi,
finisce pur l’attesa
per saper quanti scafi
di poveri migranti
hann’affondato. Quanti?
ACCORDInfami


Categoria: Italiane in versi

Trackback Uri



Lascia un commento