2 Ago 11

Geniale – seppure “facile” – Pasquinotto che, nei giorni dell’arresto di Papa, commentava con gustosi versi romaneschi, ironizzando ovviamente sul doppio senso del cognome dell’indagato.

PAPA 1 E 2

“Er Papa, mo ce l’anno carcerato?”
“None, sta bono, nun è Benedetto
ma quarchiduno che, da deputato,
ciaveva de l’impicci ner cassetto.”


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento