3 Giu 11

L’atteggiamento dell’Europa ex (o neo?) colonialista non va proprio giù al pasquinante che si firma Poro Cristo (e come dargli torto).

I suoi versi romaneschi ci parlano di respingimenti, delle angherie di Gheddafi, dei governi che negano risorse per l’aiuto ai migranti.

ANTICARITA’

E si l’Africa nun magna
pe via che cojonizzata,
in Europa (dalla Spagna
a l’Itaja leghizzata)
dimo che so drammi finti,
li volemo giù rispinti.

L’egoismo der quatrino,
de la panza troppo piena,
l’aribbutta ner casino
der Gheddafi che je mena,
l’ariduce come stracci
a ‘sti veri poveracci.

Epperò, co ‘sto guverno
de zozzoni, dilinguenti
e de cricche, damo meno
pe soccorre li migranti
e je negheno (casini
pe l’Onlusse) li quatrini.


Categoria: Romanesche in versi

Trackback Uri



Lascia un commento