29 Mar 11

Il Pasquino torna a parlare – seppur raramente – con la sua vera bocca e stavolta ad apparire fugacemente sul basamento della statua è una pasquinata anonima di grosso spessore, corredata di vignetta e dal sapore decisamente classico: non solo per il tema (dileggiato è il Cavaliere, in veste di  “capitano di fregata” nell’ambito delle azioni marittime della missione libica), ma anche e soprattutto per via della colta citazione da Le Rane di Aristofane. Imperdibile!

IL CAPITANO DI FREGATA

Callia… che combatte con la flotta
indossando una pelle di mignotta.”

(Aristofane – Le Rane – vv. 428-430)


Categoria: Italiane in versi

Trackback Uri



Lascia un commento