16 Feb 11

E’ l’inedita firma Cives che ci presenta questa mirabile pasquinata in versi, che ci racconta il di “LUI” regno, i suoi atteggiamenti, i suoi servetti proni, le sue ostentazioni volgari anche nella vita privata. E si conclude con una domanda che da oramai sempre più parti si sente pronunciare: a quando un risveglio popolare contro tutto ciò?

L’ITALIA CHE SPERA

LUI, che c’ha l’Elefantino,
la Petruni, Minzolini,
pure Sgarbi-crea-kasino,
Gelli con i grembiulini
e tant’altri cortigiani
che gli battono le mani…

LUI, che si sente Padrone
del Paese, del destino,
ma non vuol che l’attenzione
si concentri sul declino
provocato dal malfare
delle Cricche, dal rubare…

LUI, che si sente quell’UNTO
sciolto da tutte le leggi
e da ciò prende lo spunto
per considerare greggi
senza forze né cervelli
tutti noi, questi con quelli…

LUI, che deve dimostrare
quanto possa la ricchezza
e s’illude di restare
nell’eterna giovinezza,
poi però, non vede l’ora
d’assoldare Fede, Mora…

LUI, che vuole cancellare
le notizie, la giustizia,
e non farci più parlare…
Dimmi Tu, quando s’inizia
un risveglio popolare
per poter farlo sloggiare?


Categoria: Italiane in versi

Trackback Uri



Lascia un commento