11 Nov 10

Pasquinotto si scatena con questi versi romaneschi semplici ma d’impatto, come solo la schiettezza popolare capitolina sa essere. Il tema? Ovviamente il “Re Leone” del Consiglio, “taroccato, cor cerone”.

BESTIE

Taroccato, cor cerone
che se squaja, fa ‘sto strillo:
“Io me sento Re Leone
co’ le pupe so’ mandrillo,
raggionanno cor pisello
penso puro d’esse bello”.


Categoria: Pasquinate dei lettori,Romanesche in versi

Trackback Uri


1 commento

  • grillo parlante says:

    BRAMBILLAnimals
    Ecco l’ultima del giorno:
    la Brambilla,brava gente,
    non lo vuol cotto nel forno
    ed allor,immantinente,
    or proclama -conclusione-
    la GRAN-bestie-PROTEZIONE



Leave a Comment for grillo parlante