8 Mag 10

Ancora la videocrazia al centro di questa lunga pasquinata in versi italiani, che descrive lo stile mediatico del Cavaliere, il bavaglio da lui messo alla stampa, i suoi tormenti di eterna giovinezza.

DECISIONISMO MIRACOLOSO

Sire della menzogna sperticata,
or si lamenta dell’informazione
ancor non totalmente controllata
e vuole che la RAI-Televisione
a terra messa sia senza pietà,
con ampi tagli di pubblicità.

E’ lui solo che può, deve parlare
per vendere frescacce conclamate,
il giornalista può sol ascoltare
(o le domande siano concordate)
e sul piccolo schermo va citato
il Silvio-gran-miracol-immediato.

Arriva sempre con immediatezza,
dice, decide, fa da superuomo
afflitto dalla falsa giovinezza
data da Scapagnini, maggiordomo
con la siringa nella man brandita
per prolungargli sesso, vista, vita.

Ceroni, creme, Viagra quotidiano,
peraltro non lo rendono migliore
quando si pensa che l’osceno piano
di lentamente farsi dittatore
e dell’Italia fare sacrificio,
deriva della Loggia d’un tal Licio.


Categoria: Italiane in versi

Trackback Uri



Lascia un commento